Steve Jobs disse no all’intervento per 9 mesi

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...

 

Durante un’intervista alla Cbs, Walter Isaacson ha presentato la biografia di Jobs, in uscita il 24 ottobre. Emergono importanti novità, tra cui quella più rilevante pare essere il suo rifiuto per nove mesi all’intervento chirurgico. Preferì curare il suo tumore al pancreas con la medicina alternativa e quando optò per l’intervento, forse era troppo tardi. Queste le parole di Isaacson: “Ha provato con la dieta, ha provato con gli spiritualisti e il macrobiotico”.

Da questa biografia emergono ulteriori particolari, come il fatto che Jobs fu vittima di bullismo ai tempi della scuola, il ricorso da giovane a diete non convenzionali al mero scopo di perdere peso, fino agli scontri avuti con l’ attuale amministratore delegato di Google, Eric Schmidt, quando Big G iniziò la commercializzazione degli smartphone con Android.

Per ciò che concerne le sue preferenze musicali, il genio della Mela ha sempre apprezzato i Beatles, mentre per quanto riguarda il suo rapporto con la religione, Jobs preferì non andare più in Chiesa, nel momento in cui vide l’immagine di alcuni bambini che morivano di fame sulla copertina di Life Magazine.

Condividi ↓
Apple, News

Lascia un commento