Apple citata in giudizio per problemi di “rumore”

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...

Apple è stata citata in giudizio dalla società Noise Free che è una società che ha base nella Silicon Valley e che ha brevettato un nuovo metodo per eliminare i rumori durante una telefonata; metodo che secondo la Noise Free è stato rubato da Apple e registrato con un brevetto che copia quello di Noise Free. La tecnologia alla fine sarebbe stata utilizzata sia su iPhone 4 che su iPhone 4S confermando l’effettiva utilità di ciò che aveva sperimentato Noise Free. Il brevetto di Noise Free elimina i rumori durante le chiamate, come il vento, in modo che non interferisca con la voce.

Inizialmente Noise Free ha collaborato con Apple, iniziando a vedere i vertici di Cupertino nel 2007. Noise Free ha collaborato con Apple per 3 anni, mostrando anche elementi tecnici e confidenziali e per questo è stato anche firmato un accordo di riservatezza nel 2008. Tuttavia la relazione tra Noise Free e Apple si interruppe nel 2010 quando Apple iniziò la collaborazione con la rivale di Noise Free: Audience. Nel 2010 Apple depositò un brevetto per rimuovere i rumori durante una chiamata.

Noise Free ha citato in giudizio Apple di fronte all’ U.S. District Court for the Northern District of California. L’ennesima guerra dei brevetti a cui Apple sembra ormai abbonata. Vedremo come andrà a finire questa volta.

Condividi ↓
Apple, iPhone, iPhone 4G, iPhone 4S

Lascia un commento