L’industria defunta dei Netbook

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...

jobs_ipad_netbookApple ha fatto praticamente sparire l’industria dei netbook. I netbook sono arrivati nel 2007 con gli Eee PC di Asus e poi si sono allargati con Acer. Proprio Asus e Acer sono stati i due maggiori produttori di netbook che tuttavia adesso vedono fallire il loro mercato. Le ragioni sono tante e diverse, si parte da motivi tecnici a motivi di moda. I netbook non sono nati come computer da lavoro e per questo sono lenti, non hanno un display di grande qualità, non sono in niente meglio di un computer laptop. Hanno l’unico pregio di costare poco. Ma il prezzo basso sembra non bastare visto che i tablet offrono le stesse possibilità ad un prezzo circa uguale.

I tablet godono di una grande popolarità a differenza dei netbook. Per navigare in internet e leggere le email funzionano bene come dei netbook e quindi non c’è motivo per prendersi un netbook. Tutte le compagnie che si erano dedicate all’industria dei netbook sono passate ai tablet: Asus e Acer ma anche Samsung, Hp e Dell.

I motivi per cui non si faranno più netbook sono anche altri. I margini di guadagno su un prodotto come un netbook sono decisamente bassi. Inoltre la gente ricerca prodotti più potenti come gli ultrabook che rimangono sempre di dimensioni contenute (MacBook Air) ma sono molto più potenti. Proprio il MacBook Air sembra essere l’altro avversario dei netbook. Infatti chi ricerca dimensioni contenute preferisce prendere un MacBook Air che offre più potenza e durabilità nel tempo.

Condividi ↓
Apple, Mac

Lascia un commento