Apple restringe le norme per gli accessori di terze parti

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
lightning_cable-e1347476331309

Mophie è un’azienda che per prima ha realizzato il case per iPhone 5 con supporto per la batteria. Questo nuovo case, essendo per iPhone 5, ha un supporto per il connettore Lightning. Mophie ha spiegato al New Yotk Times cosa ha dovuto fare per poter utilizzare questo nuovo connettore Lightning che, a differenza di quello che si pensa, è più complicato del previsto.

Apple, per assicurarsi l’autenticità dei propri accessori, vende alle diverse società il proprio chip seriale. Queste compagnie devono appartenere al programma MFi che è il programma “Made for iPhone/iPod/iPad”. Ogni chip viene distribuito in modo da poter essere rintracciato. Se una società rivende il chip, Apple può rintracciare chi è stato a rivendere il chip. 

Il problema delle altre società è che il chip possono anche copiarlo e replicarlo in serie, ma non essendo originale se Apple fa degli aggiornamenti software potrebbe disabilitare i chip non originali. L’industria degli accessori per iPhone vale milioni di dollari e Apple vuole assicurarsi che gli utenti abbiano la miglior esperienza possibile con i suoi accessori o con quelli dei partner. Le società partner, tuttavia, avranno prezzi più alti perchè devono pagare la licenza ad Apple.

Condividi ↓
Accessori, Apple

Lascia un commento