Apple è interessata ad acquistare Tesla

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
20140217-084437.jpg

L’interesse di Apple nel settore medico e nel settore dei veicoli è noto a tutti. Secondo il San Francisco Chronicle Apple si sarebbe interessata in modo piuttosto deciso su entrambi i fronti. Tanto che l’intenzione era quella di comprare il costruttore di macchine elettriche Tesla. Tesla è un costruttore molto noto negli Stati Uniti che sta avendo un enorme successo grazie alla sue macchine potenti, belle ed elettriche. Molte Tesla vengono acquistate da VIP alimentando ulteriormente il mercato per questa vetture.

Il fatto che Apple volesse acquistare Tesla sembrava solo una notizia speculativa. Tuttavia bisogna notare che il capo delle acquisizioni di Apple: Adrian Perica, si è incontrato con il CEO di Tesla Elon Musk l’anno scorso. Secondo i ben informati avrebbe partecipato all’incontro anche Tim Cook. Tutto insomma farebbe pensare che Apple voglia realmente acquistare Tesla o sviluppare rapporti commerciali con loro.

Nell’Ottobre del 2013 l’analista finanziario Adnaan Ahmad ha scritto una lettera aperta a Tim Cook consigliando ad Apple di acquisire Tesla. Sei mesi prima della lettera di Ahmad, Apple si incontrava con Musk nel quartier generale di Cupertino. L’informatore ha deciso di rimanere anonimo. Non si può ancora parlare di acquisizione dal momento che devono ancora emergere dettagli importanti come le cifre del possibile accordo. Ma sembrerebbe che Apple sia seriamente interessata nell’acquisto di Tesla.

C’è chi vuole pensare meno in grande e dice che l’incontro era solo per discutere l’introduzione di iOS nelle macchine Tesla. A questo punto però pare difficile capire l’importanza di Tim Cook e Musk, che non si occupano della parte tecnica.

Il nuovo iWatch potrebbe invece essere legato al settore medico. Si vorrebbe introdurre in iWatch un sensore per prevenire attacchi di cuore. Rimangono ancora dubbi su che tipo di sensori intenda utilizzare Apple. Infatti pare che voglia utilizzare sensori sonori invece che sensori ottici. Questo sarebbe giustificato dall’assunzione di Tomlinson Holman che è un esperto del suono. Nel 2011 si pensava che Holman fosse stato assunto per migliorare l’audio di MacBook e iPhone.

Holman sarebbe in grado di misurare la “turbolenza” del rumore applicata al flusso del sangue. Si vuole sviluppare un software per prevenire un attacco di cuore che si basi proprio su questo principio. Questo sarebbe solo uno dei sensori che Apple ha deciso di introdurre su iWatch. Si pensa infatti che il futuro iWatch possa avere diverse possibilità di monitoraggio delle condizioni di salute.

Condividi ↓
Apple, Apple Watch

Lascia un commento