I retroscena di Office per iPad

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
ipad 2

Microsoft pagherà un 30% di ritorno ad Apple per tutti gli abbonamenti di Office 365 sottoscritti per iPhone e iPad. Ieri Microsoft ha rilasciato Office per iPad, uno dei programmi più diffusi e più attesi per iPad. Sui diversi dettagli del lancio abbiamo già scritto ieri mattina.

Tutte le app che offrono servizi in-app a pagamento, devono riconoscere un ritorno ad Apple del 30% senza eccezioni. Per questo è anche Microsoft a dover riconoscere un 30% di ritorno ad Apple e pare che questo fosse stato uno dei punti più controversi negli accordi tra Apple e Microsoft.

Secondo delle voci di corridoio, sarebbe stato proprio questo il motivo per cui Microsoft non ha ancora rilasciato Office per iPad. Si tratta di una bella fetta di mancati guadagni per Microsoft che vende lo stesso programma sempre allo stesso prezzo. Insomma, Microsoft su ogni nuovo abbonamento Office 365 su iPad ci perde il 30% rispetto ad un nuovo abbonamento Office 365 per Surface.

Il merito dell’accordo è di Satya Nadella il nuovo CEO di Microsoft che sembra avere un miglior rapporto con Apple rispetto al precedente CEO, Steve Ballmer.

Il costo di 99€ permette di avere Office 365 su 5 computer e 5 tablet, Mac o Pc per i computer e Android, Windows o iOS per i tablet. Tim Cook, CEO di Apple, ha scritto su twitter soddisfatto dell’arrivo di Office su iPad. In questo modo gli utenti possono essere maggiormente produttivi e possono fare di più attraverso i diversi dispositivi.

Office per iPad è già scaricabile da App Store. Il download è gratuito ma per modifiche o creazione di nuovi file bisogna acquistare l’abbonamento Office 365. Per la fine dell’anno dovrebbe arrivare un nuovo abbonamento per un solo computer e un solo tablet al prezzo di 69€ all’anno.

Condividi ↓
Applicazioni, iPad, Software

Lascia un commento