Nike potrebbe smettere di creare “dispositivi indossabili”

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
nikefuelband

Nike potrebbe decidere di smettere di produrre dispositivi indossabili come ha fatto ultimamente. Non stiamo ovviamente parlando di scarpe o di abbigliamento ma di dispositivi elettronici che hanno un loro hardware e un loro software e che Nike ha prodotto e venduto negli anni. Pensiamo in particolare a FuelBand che serve per monitorare l’attività di fitness. Questo dispositivo viene venduto da Nike ed è molto utilizzato tra gli appassionati di attività fisica. Nike potrebbe decidere di abbandonare la produzione di hardware per dedicarsi unicamente al software.

In alcuni siti era addirittura comparsa la notizia che Nike avrebbe licenziato tutta la divisione che lavora al settore Hardware con un team di 80 persone. Ma Nike ha corretto le indiscrezioni dicendo che pensa ad un numero limitato di licenziamenti. L’idea sarebbe quella di dedicarsi interamente al software che sta dietro questi dispositivi e in particolare alle app per rendere i dispositivi di altri più completi.

La concorrenza in questo settore si infittisce con Jawbone e Fitbit. Bisogna anche tenere in considerazione che Apple vorrebbe lanciare il suo iWatch che con tutta probabilità offrirà servizi anche in questo settore. In un’email di Brian Strong, portavoce di Nike, viene comunicato che Nike allinea la ricerca alle esigenze del mercato e questo vuol dire portare cambiamenti al team dal momento che le priorità degli “sport digitali” sono cambiate.

Nike comunque ci tiene a sottolineare che continuerà a vendere il suo hardware. Nike+ FuelBand SE rimane parte importante del business di Nike, e continuerà a fornire supporto e assistenza sui suoi prodotti. Nike lascia molto spazio di interpretazione e sembra quasi dire che non sa nemmeno lei se dismettere o meno la sua unità di lavoro hardware.

Condividi ↓
Accessori, Apple, News

Lascia un commento