Apple alza i prezzi su App Store

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
app store

Se siete interessati ad acquistare applicazioni sullo store di Apple dovete prepararvi a pagare di più. Apple ha infatti deciso di alzare i prezzi e ha anche mandato una email agli sviluppatori ad inizio settimana per avvisare che i prezzi saranno rivisti ma non su tutti i mercati. Apple ha infatti deciso di alzare i prezzi delle applicazioni nell’Unione Europea, Norvegia, Russia e Canada. Il motivo sarebbe il cambio valutario e un aumento della tassazione a seconda dei singoli paesi.

Le applicazioni meno costose su App Store adesso costano 0,99$ negli Stati Uniti mentre in Gran Bretagna il prezzo è stato rivisto da 0,69£ a 0,79£, in Europa si è passati da 0,89€ a 0,99€, in Canada il prezzo è passato da 0,99$ a 1,19$. Lo stesso aumento di costo riguarda Norvegia e Russia. In Islanda i prezzi invece sono calati.

Allo stesso tempo, Apple ha deciso di alzare i prezzi dei suoi prodotti in Brasile di circa un 10%. I prezzi dei prodotti Apple in Brasile sono quelli più alti al mondo. Se volevate acquistare un iPhone 5S dovevate sborsare 2000 real che corrispondono a 630€ adesso invece il prezzo è passato a 2200 real che sono 690€, con una crescita del 13%. iPhone 6 Plus è cresciuto “solo” del 7% passando da 4400 a 4700 real (1385€ – 1475€).

Solo la scorsa settimana Apple aveva deciso di alzare il prezzo dell’abbonamento per il programma degli Sviluppatori Apple in alcuni paesi. Adesso l’aumento del costo delle applicazioni. Non è che Apple sia arrabbiata con questi mercati, semplicemente il cambio con il Dollaro è meno favorevole per i bilanci aziendali che quindi per riuscire a mantenere inalterati i margini di guadagno devono alzare il costo dei prodotti.

Condividi ↓
Applicazioni, Software

Lascia un commento