Come fare il backup dell’iPhone con iCloud

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...
backup icloud

Per i propri file personali Apple mette a disposizione diversi strumenti per eseguire il backup, tra cui iTunes e iCloud. Il backup serve a non perdere i propri file e salvarli da qualche parte. Il salvataggio può essere fatto su un computer o un supporto esterno, in alternativa si può scegliere di sfruttare i server di Apple utilizzando il servizio iCloud. Ma come fare il backup dell’iPhone su iCloud e senza iTunes? Diciamo subito che iCloud ha una grande limitazione rappresentata dallo storage (lo spazio interno): 5 GB. Questo è lo spazio gratuito che offre Apple a tutti i sui clienti con l’iscrizione, poi offre piani abbonamento per chi necessita di maggiore spazio. Il costo è di 0,99€ per 20GB, 3,99€ per 200GB, 9,99€ per 500GB e 19,99€ per 1TB. Il prezzo dell’abbonamento è mensile e l’IVA è inclusa nel costo. Apple aggiorna i costi su questa pagina (link).

Ma adesso vediamo come si fa il backup dell’iPhone su iCloud. Per utilizzare iCloud su iPhone, bisogna andare su Impostazioni –> iCloud e bisogna fare il login con le credenziali dell’Apple ID. iCloud permette di sincronizzare tra i diversi dispositivi iOS (e in parte anche Mac) una serie di informazioni che si possono selezionare nel dettaglio. Si parte da iCloud Drive, Foto, Posta, Contatti, Calendari, Promemoria, Safari ecc. Tutte queste impostazioni servono per la sincronizzazione di file tra diversi dispositivi iOS.

 

La cartella che ci interessa di più è Backup che è quasi in fondo. In questa cartella è sufficiente attivare il Backup e quindi schiacciare su: Esegui backup adesso. Questo permette di attivare subito il backup e soprattutto di eseguirlo in automatico. Quello che viene salvato su iCloud è la libreria di foto, account, documenti e impostazioni. Questo permette, quando si ripristina il dispositivo o quando si acquista un nuovo dispositivo, di attivarlo da backup di iCloud. Semplice ed essenziale. Il backup avviene in automatico quando iPhone è collegato a una fonte di energia, bloccato e connesso ad una rete WiFi. Quindi assicuratevi di soddisfare queste condizioni per avere il backup in automatico. In questo modo riuscirete a fare il backup dell’iPhone con iCloud.

Perchè fare il backup con iCloud

I vantaggi di iCloud sono molti partendo dal fatto che è automatico. Se collegate il telefono tutte le sere alla presa della corrente prima di dormire, non vi accorgerete nemmeno del backup. iPhone lo esegue in automatico e la mattina dopo vi sveglierete con l’iPhone che avrà fatto tutto da solo. L’altro vantaggio di iCloud è il costo: gratis fino a 5GB. I backup sono compressi e non occupano molto spazio, diverso il discorso se utilizzate iCloud anche per sincronizzare file come foto e musica. L’unico “rischio” è che non sapete dove sono i vostri file (su qualche server in qualche parte del mondo) e quindi se ci tenete in modo particolare alla vostra privacy questo non è il metodo migliore per fare il backup. A questo punto valutate voi se vi conviene fare il backup dell’iPhone su iCloud.

 

Altre guide sul backup

Come fare i backup dell’iphone con itunes e iCloud differenze

Salva

Condividi ↓
Guide iPhone iPad

Lascia un commento