MagazineApp.it

Guide Iphone, Ipad e Mac e News Apple

Apple ha brevettato un sistema per riconoscere oggetti estranei appoggiati su AirPower

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
AirPower uscita brevetto

AirPower, l’attesissima base capace di ricaricare -senza l’utilizzo di fili- nello stesso momento iPhone, Apple Watch e AirPods, sarà in grado di riconoscere gli oggetti estranei grazie al machine learning interrompendo automaticamente la ricarica.

Apple aveva annunciato nel settembre del 2017 la base AirPower, ma a oggi non è ancora stata presentata anche se diversi brevetti specifici sono già stati registrati.

Uno dei brevetti più recenti, scovato da PowerbyProxi, l’azienda neozelandese specializzata nel campo della ricarica wireless che Apple ha acquistato due anni fa. Nel brevetto, viene citato un “sistema per l’identificazione di oggetti”, fondamentale per uno strumento da ricarica multidispositivo come AirPower. L’utente, che appoggia l’iPhone sulla base di ricarica wireless, potrebbe per sbaglio collocarlo usando particolari custodie o altri elementi che non solo potrebbero impedirne la ricarica, ma addirittura potrebbero provocare pericolosi surriscaldamenti.

Nel brevetto registrato da Apple è presente un metodo per consentire a AirPower di riconoscere oggetti estranei di metallo come per esempio chiavi o monete, utilizzando un sistema di identificazione che sfrutta l’apprendimento automatico.

La circuiteria di controllo potrebbe stimare l’induttanza e tenere conto di altri parametri dell’array a serpentina sulla base per stabilire con quale valore di probabilità sia presente un oggetto estraneo sulla base di ricarica. In base a questa probabilità è possibile interrompere eventualmente l’attività di ricarica impedendo malfunzionamenti o un eccessivo surriscaldamento. Apple ha considerato un sistema di avvisi (da mostrare con una notifica sull’iPhone) e nel brevetto spiega che sono stati condotti ben oltre 100.000 test.

Gli ultimi rumors su AirPower risalgono allo scorso gennaio. Un sito cinese di Hong Kong, aveva affermato di avere saputo da una misteriosa “fonte affidabile”, che il brand produttore cinese Luxshare Precision avrebbe già avviato la produzione di della base di ricarica Apple.

A ottobre dello scorso anno, l’analista cinese Ming-Chi Kuo aveva previsto l’uscita di AirPower per il primo trimestre del 2019, lasciando immaginare ai fan, l’arrivo a breve della nuova base di ricarica wireless. Tra le principali caratteristiche di Airpower, un’ampia area di ricarica attiva che permette di ricaricare fino a 3 dispositivi contemporaneamente. Apple ha inoltre promesso, una nuova custodia di ricarica wireless per gli AirPods.

Condividi ↓

Lascia un commento