Cosa sappiamo del Nuovo OS X Mountain Lion

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...

Probabilmente il nuovo OS X Mountain Lion arriverà nei negozi anzi nel Mac App Store, il prossimo mese. Intanto peró vediamo quello che già sappiamo su questo nuovo sistema operativo.

Intanto la prima novità è che scompare la parola “Mac” dal nome. Infatti si chiamerà OS X Mountain Lion, questa novità è stata scoperta quando è arrivata la Beta del sistema operativo per gli sviluppatori. Al di là di teorie cospirazionali sul futuro di Mac, apple ha subito spiegato che è stata tolta la parola “Mac” per semplificare il nome.

La funzione Power Nap invece permetterà al Mac di tenersi aggiornato anche mentre è nella modalità sleep. Power Nap funzionerà per le diverse applicazioni che hanno l’aggiornamento con iCloud: Mail, Contatti, Calendario, Promemoria, Note, Streaming Foto, Find My Mac e i Documenti. Quando il Mac viene connesso al carica batteria, anche se è in modalità sleep riesce a fare il backup, scaricare download e aggiornamenti.

Scompare il Software Update, o meglio arriva dentro il Mac App Store. Apple sta lavorando per rendere sempre più pratico e semplice tutto il sistema di download di software, così si concentra tutto dentro il Mac App Store. I download e gli update potranno avvenire in automatico e gli utenti saranno avvisati tramite badge che compariranno sullo schermo.

Si sa che per evitare virus o software maligni il migliore metodo è quello di scaricare i programmi dal Mac App Store, ma non sempre è possibile, per questo Apple ha creato Gatekeeper. Gatekeeper si abbina con l’identificazione dello sviluppatore, in questo modo lo sviluppatore può “firmare” la propria app e gli utenti che scaricheranno app al di fuori del Mac App Store e del programma di identificazione dello sviluppatore saranno a rischio virus.

Il programma Dictation permette agli utenti di dettare dovunque loro prima avrebbero usato la tastiera, non è un vero Siri. Questo sistema arriverà anche su iPad. Il solito problema è che inizialmente questo servizio non supporterà l’italiano.

Con iCloud si potrà avere l’aggiornamento online di diverse applicazioni tra tutti i dispositivi collegati dallo stesso account App Store. Queste applicazioni sono: Mail, Contatti, Calendario, Safari, il Mac App Store e FaceTime. Poi arrivano altre applicazioni di iOS su Mountain Lion come il centro notifiche, il Game Center, Messages. iCal diventerà Calendario mentre l’Address Book diventa Contatti, insomma nel complesso Mountain Lion diventerà più in versione iOS.

Safari avrà diversi aggiornamenti, intanto l’integrazione con iCloud, che vi permetterà di riprendere la navigazione da dove l’avete lasciata nei diversi dispositivi a disposizione. Inoltre ci sarà la lista lettura per quando non è disponibile la connessione internet. Ci sarà il pulsante Condivisione proprio come su iOS. Condivisione vi permetterà di utilizzare il link del sito in diversi modi: potete aggiungerlo ai preferiti, spedirlo per email, utilizzando Messages oppure anche Twitter.

Condividi ↓
Software

Lascia un commento