Il nuovo Microsoft Surface Pro non è facile da riparare

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
microsoftsurfaceteardown

iFixit ha analizzato il nuovo Microsoft Surface Pro. Per chi non lo sapesse, iFixit analizza tutti i prodotti tecnologici appena immessi nel mercato e analizza la componentistica interna. A noi quello che interessa è analizzare come questi prodotti sono composti dentro e soprattutto la facilità di riparazione. Questa facilità di riparazione viene classificata secondo una scala da 1 a 10 e il nuovo Microsoft Surface Pro ha totalizzato… 1 solo punto.

I ragazzi di iFixit hanno impiegato più di 1 ora per riuscire a aprire in tutte le parti del nuovo Surface Pro, questo perchè è tutto un insieme di adesivi e di colle che rendono questo dispositivo estremamente difficile e delicato da riparare. Ma non sono solo adesivi e colle che rendono quasi impossibile o molto onerosa la riparazione, ci sono anche 90 viti. L’iPad ha avuto un punteggio di 2/10.

La batteria tecnicamente non sarebbe “fissata” al case e quindi volendo si potrebbe anche cambiare se necessario. Ma iFixit avvisa che operazioni come il cambio della batteria o della memoria SSD potrebbero distruggere il tablet a causa della vicinanza ad alcuni cavi vitali. 

Le critiche di iFixit sono rivolte per lo più alla batteria. Sia perchè è piena di colla, pratica che è comune anche ad Apple, sia per la sua dimensione e per la sua durata. La batteria di questo Surface è da 7,4V e 5676 mAh. Dovrebbe essere una batteria potentissima, circa 4 volte quella di un iPhone. Eppure la durata di questo tablet è stata definita intorno alle 5 ore di utilizzo.

Condividi ↓
Apple, News

Lascia un commento