I retroscena di iPhone

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
20140326-182509.jpg

Greg Christie confessa qualche dettaglio sul progetto “purple” iPhone. Questo progetto è quello che ha portato alla creazione del primo iPhone che ha aperto la strada al modello più famoso di Apple. A rilasciare i dettagli è stato Greg Christie che è il senior software engineering di Apple.

Christie ha lavorato ad iPhone su invito di Scott Forstall. Il suo team è stato protagonista per molti degli elementi chiave di iPhone. Un esempio è: “scorri per sbloccare” il classico metodo di sblocco ideato da Apple per lo sblocco del touchscreen di Apple. Lui e il suo team ha lavorato per un numero di ore indefinito sulla velocità di scorrimento. Sono i dettagli quelli che interessano ad Apple.

Christie dice di aver “sbattuto la testa sul muro” per riuscire a trasformare il modo di lettura degli sms. Dalla ricezione cronologica si è passato a quella per conversazioni come avviene sui computer.

Christie ha consegnato due report al mese a Steve Jobs sui progressi in corso. Jobs era il primo a voler mantenere il massimo secreto sul progetto, chiedendo agli sviluppatori di criptare le immagini del design, facendo meeting in stanze ceche, non coinvolgendo nessuna persona esterna.

Il team di Christie ha avuto anche una deadline di due settimane per soddisfare le pretese di Steve Jobs. È riuscito a rispettare la scadenza e ha impressionato Steve Jobs e gli altri due dirigenti che hanno approvato il progetto. Il design di approvazione è del 2005, ci sono voluti 2 anni e mezzo per realizzare iPhone.

Condividi ↓
iPhone

Lascia un commento