Come è Safari in Yosemite

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
safari yosemite

Una delle app più utilizzate su sistema Mac è Safari. Non tutti gli utenti usano l’app Safari, molti preferiscono altri browser, in particolare Chrome, ma sicuramente su Yosemite è l’app che è cambiata maggiormente e chissà se queste novità possono essere interessanti anche per chi ha abbandonato Safari preferendo altri sistemi operativi.

Partiamo con l’interfaccia grafica che è stata interamente rivista. Intanto è stato molto razionalizzato lo spazio occupato dalle barre degli strumenti di Safari lasciando molto più spazio alla pagina internet. Quando si utilizza Safari la barra di ricerca/url mostra solo una parte dell’URL. Questo contribuisce al look minimalista, ma tutto è preso su imitazione di iOS 7 dove queste novità sono già state introdotte. Questo minimalismo che raccoglie tutto in una sola barra in alto è indispensabile su iPhone, utile su iPad ma forse un po’ superfluo su un iMac da 27 pollici.

Fortunatamente potete cambiare tutte queste impostazioni. Potete usare il menu Vista per impostare tutto quello che per voi è importante che venga mostrato come ad esempio la barra dei preferiti. Quello che invece non potete più fare è vedere per intero l’URL nella barra.

È cambiato anche il menù dei preferiti che adesso è accessibile direttamente dalla barra URL/ricerca. Infatti iniziando a scrivere il titolo della pagina dei preferiti, questa comparirà in automatico. Si può anche impostare come default la pagina dei preferiti quando si apre una nuova tab.

Nuova anche la visuale delle tab; è stata abbandonata la visuale delle tab di Mavericks che scorrono una dietro l’altra. La nuova Visuale Tab apre una griglia con anche le tab aperte su altri dispositivi sincronizzati con iCloud.

Quello che è bello della nuova barra di ricerca/URL è che funziona come Spotlight. Quindi offre anche suggerimenti come ricerche su Wikipedia, Mappe, iTunes. Così nella ricerca vengono suggeriti direttamente i siti più utilizzati dagli utenti. Si risparmia uno step di ricerca togliendo così il risultato di ricerca e indirizzando direttamente l’utente.

È arrivata anche la navigazione Privata. La navigazione Privata della Tab permette di navigare in modalità del tutto anonima. In questo modo non vengono salvati i cookies, la cronologia, e tutto sembrerà invisibile. La barra delle ricerca/URL diventa chiara su sfondo scuro invece che scura su sfondo chiaro.

Condividi ↓
News

Lascia un commento