I prossimi chip LTE verranno prodotti da Intel: cosa cambia?

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (Nessun voto)
Loading...
intel

Le azioni di Qualcomm sono calate dopo che la società ha lanciato un avviso sugli utili societari legato alla perdita di ordini da uno dei suoi principali clienti. Subito ci si è chiesti chi fosse questo grosso cliente di Qualcomm e, secondo l’agenzia Bloomberg, il cliente in questione sarebbe Apple. Apple infatti avrebbe deciso di adottare Intel come solo e unico fornitore per la maggior parte dei chip LTE per il futuro iPhone 7 che verrà annunciato a Settembre.

Il Chief Executive Officer, Steve Mollenkopf, ha detto agli analisti che si aspetta un forte calo degli ordini con la conseguente chiusura di una delle sue attività. Siccome Samsung ha già diversi fornitori per i suoi componenti, l’unico player rimasto sul campo è Apple.

Ad inizio Marzo già si vociferava che Intel avrebbe conquistato una buona commessa per gli ordini dei chip LTE da Apple. La produzione che verrà affidata ad Intel è tra il 30%-40% della produzione totale. Qualcomm potrebbe quindi dedicarsi ad una percentuale inferiore della produzione.

Intel ha al momento 1000 persone che si occupano di preparare il chip 7360 LTE per la prossima generazione di iPhone. Questo chip avrebbe una velocità di downlink fino a 450 Mpbs e una velocità di uplink fino a 100 Mpbs.

Il riscontro pratico nell’adozione di questo chip è che iPhone 7 avrà una velocità di traffico dati più alta di tutti gli iPhone attualmente in commercio compreso iPhone 6S e iPhone 6S Plus che hanno un chip LTE con velocità downlink fino a 300 Mpbs e uplink fino a 50 Mpbs. Un notevole incremento di cui gli utenti potranno beneficiare.

Condividi ↓
Apple

Lascia un commento