John Siracusa di Ars Technica ha fatto una bella recensione sul nuovo sistema operativo Mavericks. Una delle analisi più interessanti che abbiamo letto riguarda la batteria e la nuova capacità di Mavericks di consumare meno. Siccome il nuovo Mavericks funziona anche su computer “datati” come i MacBook Pro del 2007, Siracusa ha utilizzato proprio questo computer per fare l’analisi e un nuovo MacBook Air da 13,3 pollici. 

Entrambi i computer hanno guadagnato molto dall’aggiornamento a Mavericks. Entrambi i computer utilizzavano Mountain Lion prima e adesso hanno decisamente più batteria a disposizione. È interessante in particolare l’ultimo MacBook Air perchè è arrivato ad avere più di 15 ore di autonomia con un’estensione della batteria del 30%.

Per condurre il test è stato utilizzato un sito internet con uno script video e anche flash. Insomma, Maverick consuma veramente meno energia e permette un risparmio non indifferente della batteria che già da solo giustifica il download del sistema operativo. Ricordiamoci inoltre che questo sistema operativo è gratuito.

Condividi ↓

Lascia un commento