Ancora una volta il colosso californiano si è aggiudicato il primo posto nella classifica delle “World’s Most Admired Companies” di Fortune, stilata in base al voto di 4.000 professionisti tra dirigenti aziendali, analisti ed esperti a partire da un insieme di 1.500 brand.

Questo è il quattordicesimo anno di fila e sicuramente non dev’essere un caso, visto che proprio quattordici anni fa è avvenuto il lancio del primissimo iPhone, un dispositivo che ha rivoluzionato radicalmente il concetto di smartphone e della telefonia mobile in generale. I criteri in base a cui viene giudicata una società riguardano il valore dell’investimento, la qualità della gestione e quella del catalogo di prodotti presenti in commercio, la responsabilità a livello sociale e anche la capacità di attirare giovani talenti. Qui di seguito la Top 10 completa:

  1. Apple
  2. Amazon
  3. Microsoft
  4. Walt Disney
  5. Sturbucks
  6. Berkshire Hathaway
  7. Alphabet
  8. JPMorgan Chase
  9. Netflix
  10. Costco Wholesale

Come avete potuto vedere, al secondo posto troviamo Amazon: il colosso di Jeff Bezos, che di recente ha perso il titolo di uomo più ricco del pianeta a favore di Elon Musk, ha mostrato un’ulteriore crescita nell’ultimo periodo, offrendo servizi che hanno assunto una centralità fondamentale viste le limitazioni alla quale è stata obbligata la maggior parte della popolazione mondiale nell’ultimo anno.

Non a caso, nella classifica di Fortune 500, che invece elenca le maggiori aziende per fatturato che operano negli Stati Uniti, Apple è stata scavalcata nel 2020 da Amazon (aggiudicandosi invece un quarto posto), che si è affermata al seconda posto, subito dietro a Walmart.

Tornando alla classifica delle “World’s Most Admired Companies”, sull’ultimo scalino del podio c’è poi Microsoft, mentre Walt Disney si piazza al quarto posto, seguita da Starbucks, Berkshire Hathaway, Alphabet (leggasi: Google), JPMorgan Chase, Netflix e infine Costco Wholesale.

Condividi ↓

Lascia un commento