Il produttore di chip Broadcom ha annunciato di avere in produzione un nuovo chip per il WiFi 5G Multiple Input Multiple Output (MIMO) system-on-a-chip (SoC) che è disegnato apposta per smartphone. Così la connessione 802.11ac avrebbe la connettività con 2×2 MIMO per i dispositivi mobili. 

Il chip Broadcom BCM4354 è il primo ad avere l’implementazione del 2×2 MIMO per smartphone. Questo in termini pratici si traduce in una performance WiFi doppia con il 25%  in più di efficienza nel consumo di batteria rispetto all’attuale 1×1 MIMO.

Il Samsung Galaxy Note 3 avrebbe all’interno il chip Broadcom BCM4335. Il chip utilizzato permette di arrivare fino alla velocità di 867 Mbps. MIMO è una tecnologia che utilizza molte antenne sia per trasmettere che per riceve dati. Questo permette al chip di essere altamente performante. Apple ha adottato la tecnologia MIMO su iPad Air e iPad Mini Retina.

Il chip di Broadcom utilizza il nuovo protocollo 802.11ac WiFi per trasferire i file. Questo gli permette di essere 3 volte più veloce rispetto al network 802.11n. Con l’aggiunta della tecnologia Broadcom Transmit Beamforming, foto e video possono essere fino al doppio più veloci in fase di upload.

Apple utilizza la tecnologia fornita da Broadcom per tutti i Mac con chip 802.11ac. Questo significa che tutti i nuovi MacBook Air, MacBook Pro Retina e iMac hanno il massimo della tecnologia nel campo del WiFi. Per quello che riguarda i dispositivi mobili, Apple ha deciso di equipaggiare i suoi iPhone con il chip Broadcom per il WiFi e Bluetooth. Il futuro iPhone 6 potrebbe essere il primo iPhone con il supporto per il WiFi 802.11ac.

Condividi ↓

Lascia un commento