MagazineApp.it

Guide Iphone, Ipad e Mac e News Apple

Cosa ha presentato Apple al WWDC 2017 di Lunedì

1 Pessima2 Insomma..3 Sufficiente4 Buona5 Ottima! (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
17wwdc
17wwdc

Ogni anno Apple organizza un evento chiamato WWDC (Worldwide Developers Conference) dedicato agli sviluppatori hardware e software, presentando alcune delle novità che poi lancerà nel corso dell’anno. Solitamente questa conferenza è attesa soprattutto per vedere i nuovi sistemi operativi iOS e macOS. Proprio per questo motivo l’evento è iniziato con un video che mostra come sarebbe il mondo se si vivesse senza applicazioni, ipotizzando un caos a livello mondiale.

tvOS

Il primo a salire sul palco è Tim Cook che ha comunicato che al mondo ci sono 16 milioni di sviluppatori, 5300 di questi sono presenti in sala e rappresentano 75 diversi paesi. Dopo aver presentato lo sviluppatore più giovane (10 anni) e quello più anziano (82 anni), l’attenzione è subito virata verso i 4 sistemi operativi Apple: tvOS, iOS, watchOS e macOS. La presentazione di tvOS ha visto l’inclusione di un nuova app partner: amazon. Per altre novità ci saranno aggiornamenti durante l’anno.

watchOS

2017wwdc-2
2017wwdc-2

Per quello che riguarda Apple Watch, si vuole dare un volto nuovo, non solo focalizzato sul fitness come invece è stato fatto fino ad ora. Ed è per questo che arriva il nuovo watchOS 4. La nuova interfaccia mostra subito le informazioni che riteniamo più importanti. Questo ovviamente dipende da una macchina che impara le nostre abitudini, utilizzi e diventa più intelligente ogni giorno. Sono anche state create nuove interfacce grafiche per rinnovare il look. Tra le varie interfacce ci sono: Kaleidoscope, Woody, Buzz and Jessie direttamente da “Toy Story”. Per quello che riguarda la funzione Attività, viene data la possibilità di personalizzare le funzioni in modo da adattarsi al programma settimanale, così se volete fare un workout in meno, riuscirete lo stesso a raggiungere i vostri obbiettivi. Sono stati aggiunti anche nuovi workout con il supporto di noti marchi dell’equipaggiamento sportivo per una migliore integrazione. C’è anche un nuova app Musica per Apple Watch. 

macOS High Sierra

2017wwdc-3
2017wwdc-3

Dopo watch OS 4, Tim Cook è tornato sul palco per parlare di Mac. Il primo problema del nuovo sistema operativo è trovare il nome, dopo Sierra, arriva macOS High Sierra, regione ancora più interna della California. Chi beneficia maggiormente del nuovo sistema operativo è il browser internet Safari che promette di essere il browser più veloce al mondo. Novità importante per Safari è la possibilità di bloccare i video che si riproducono in automatico, disturbando la gente intorno a voi. Grazie all’autoblocco è possibile bloccare tutti i video che partono in automatico, comprese le pubblicità. Ma dopo Safari, si è parlato di Mail, con la possibilità di utilizzare Split View e una riduzione dello spazio su disco del 35%. L’app Foto diventa più intelligente, con una nuova sincronizzazione e importazione delle immagini, nuove opzioni di editing più avanzate. Il sistema di organizzazione di file di Apple adesso si chiama Apple File System, ed è stato riprogettato e permette una migliore sincronizzazione e protezione dei file oltre ad una migliore velocità. Per i video arriva il nuovo standard H265 al posto di H264. Per quello che riguarda la grafica, Apple presenta il nuovo software Metal, presentando Metal 2, molto più veloce e performante. In questo modo si possono utilizzare in modo migliore tutte le app per la grafica come Final Cut. La Public Beta di macOS High Sierra sarà disponibile verso fine mese, mentre la Beta è già disponibile per gli sviluppatori.

Per quello che riguarda iMac viene introdotto il processore Kaby Lake che può supportare fino a 32GB di RAM; arrivano anche 2 porte USB-C oltre alla memoria Fusion Drive di serie per tutti i modelli top di gamma. La grafica è stata rivisitata con un chip più veloce che permette di creare progetti sfruttando anche la Virtual Reality. La visualizzazione è estremamente veloce e continua senza interruzioni. Per quello che riguarda i prezzi, si parte da 1099$ per il modello da 21,5 pollici 1299$ per il modello da 21,5 pollici 4K e 1799$ per il modello da 27 pollici 4K. Per quello che riguarda MacBook e MacBook Pro, anche in questo caso arriva il nuovo processore Kaby Lake e si parte da 1299$ per MacBook, 1299$ per MacBook Pro da 13 pollici 1799$ per la versione con Touch Bar e 2499$ per il modello da 15 pollici.

iMac Pro

imac pro
imac pro

Apple introduce il nuovo iMac Pro che non arriverà prima della fine dell’anno. Stesso design del modello da 27 pollici di iMac ma viene venduto interamente in grigio siderale. È l’iMac più potente compreso anche il Mac Pro, arriva con un processore 8 o 10 core Xenon fino ad arrivare a 18 core, è estremamente silenzioso ed ha un nuovo sistema di raffreddamento. Il chip grafico è Radeon Vega. fino a 128 GB di memoria ECC, da 3 a 4 TB di storage SSD, 4 porte Thunderbolt 3, fotocamera iSight da 1080p, funziona con 2 altri display 4K. Questo Mac è perfetto per i rendering 3D, per la VR e altri lavori avanzati di grafica. Il prezzo di questo computer è 4999$ con vendite che inizieranno a Dicembre.

iOS 11

ios 11
ios 11

Ma adesso parliamo di iOS, con l’ultimo sistema operativo iOS 10 già utilizzato dall’86% dei clienti (contro il 7% di Android 7). Si è arrivati ad iOS 11, la nuova e aggiornata versione del sistema operativo per i dispositivi mobili. Si inizia dall’app Messaggi, che ha visto molti aggiornamenti in iOS 10, adesso Apple sincronizza automaticamente tutte le conversazioni tra dispositivi via iCloud. Per quello che riguarda Apple Pay, diventerà disponibile per i pagamenti da persona a persona, con l’integrazione dentro l’app Messaggi. Il sistema è estremamente veloce e semplice e funziona con il Touch ID mantenendo la massima sicurezza e semplicità di utilizzo. Siri viene utilizzato ogni mese da 375 milioni di utenti. Verrà introdotta una nuova interfaccia grafica per essere più “umano”, potrà tradurre frasi partendo dall’inglese. Siri è stato migliorato per funzionare con più applicazioni e più funzioni. Siri ci aiuterà anche prevedendo quello che vogliamo e capendo le nostre preferenze. Ma adesso passiamo alla Fotocamera, con i video che occuperanno meno spazio sul dispositivo e su iCloud grazie alla nuova modalità di compressione HEVC senza alterare qualità e opzioni di condivisione. Con il sistema operativo iOS 11 viene migliorata la qualità della fotografie. Per quello che riguarda il Centro di Controllo, ci sono nuove opzioni di visualizzazione per tutti gli strumenti a nostra disposizione con un nuovo layout grafico. È stato anche ridisegnato il Blocca Schermo e sono state anche presentate piccole novità per gli effetti da utilizzare con l’app Foto.

Anche l’app Mappe è stata aggiornata con descrizioni dei Centri Commerciali, Aeroporti e altre attività commerciali. Viene anche inserito il limite di velocità e la guida alla corsia molto utile durante la navigazione utilizzando soprattutto Carplay. C’è una nuova opzione Do not Disturb while Driving, per togliere tutte le notifiche mentre si guida in modo da non essere distratti. Si può personalizzare ovviamente in modo da non interrompere le proprie attività quotidiane. Viene anche introdotto AirPlay 2 per poter essere utilizzato con gli speaker in giro per la casa ma anche sfruttando Apple TV. Per quello che riguarda Apple Music, si può sapere quello che i propri amici stanno ascoltando, esattamente come con Spotify. Inoltre Apple rende disponibile API Music Kit per permettere ad esempio a Nike di realizzare playlist personalizzate. 9 anni compie Apple Store, con 180 miliardi di download, 70$ miliardi pagati agli sviluppatori. Le novità riguardano soprattutto gli sviluppatori con un nuovo processo di approvazione molto più veloce. L’App Store è stato ridisegnato, con una tab Today per l’app del giorno, una tab Giochi, una Apps. Ogni applicazione ha la sua pagina, con tutte le informazioni e una nuova grafica. Sono state presentate nuove possibilità per la realtà virtuale che sono utili agli sviluppatori per future applicazioni.

iPad

ipad 10.5
ipad 10.5

Apple ha presentato un nuovo modello di iPad con schermo da 10,5 pollici. 20% di schermo in più rispetto al modello di iPad con schermo da 9,7 pollici. Rimane sempre sottile e vengono ridotti i bordi in modo da rimanere sempre compatto e portatile. Ma la novità più interessante dovrebbe essere ProMotion che permette di arrivare alla qualità video 120 Hz con i contenuti che saranno più fluidi e questo si vedrà soprattutto quando si scorre la pagina. iPad Pro utilizza il processore A10X con 6 core disegnato da Apple e un chip GPU da 12 core. La batteria rimane da 10 ore nonostante le migliorie nella performance. La fotocamera assomiglia di più a quella di iPhone 7, e lo stesso vale per la fotocamera frontale FaceTime. La memoria inizia da 64GB al prezzo di 649$. Su iPad il dock di iOS 11 assomiglierà di più a quello di macOS perchè permette di aggiungere più app e di utilizzarlo per le app in multitasking. Anche la tastiera è stata ridisegnata per essere più veloce con alcuni tasti che sono accessibili senza cambiare tastiera. Per essere ancora più professionale arriva l’app File per organizzare i propri file con il supporto per i principali provider di servizi cloud.

HomePod

homepod
homepod

L’ultima novità riguarda il cuore di Apple: la musica. Apple vuole reinventare il modo di ascoltare la musica in casa. Apple non vuole fare uno speaker o uno speaker con cui si possa parlare. Le esigenze di Apple sono quelle di “rock the house”, occupare poco spazio e essere divertente da usare. Si chiama HomePod. appena 7 pollici di altezza e un materiale che permette la diffusione del suono. Ha un processore A8 al suo interno e le dimensioni esterne sono sufficienti per essere posizionato ovunque. Si può parlare a HomePod che ci ascolta grazie a 6 microfoni e funziona tramite Siri. HomePod costerà 349$ e sarà disponibile in Bianco e Grigio siderale, inizialmente solo negli USA, UK e Australia e l’anno prossimo in altri paesi.

Condividi ↓

Lascia un commento