Come riportato dal sito statunitense, SemiAccurate, Apple intendeva integrare le APU (acronimo di di Accelerated Processing Unit) di AMD sugli ultimi MacBook Air. Poi non se ne è fatto più nulla. Motivo? E’ prevalsa all’ultimo momento una scelta di natura conservatrice, a favore dei processori Intel.

Il sito americano riporta che Apple aveva due progetti in mente: quello più probabile, con la soluzione innovativa dei nuovi processori ed uno “di emergenza”, incentrato su un aggiornamento che per i MacBook Air rappresentava un continuum tra il modello precedente che risaliva allo scorso anno ed i nuovi modelli del 2011

Il vantaggio delle APU di AMD risiede nel fatto che presentano all’interno di un solo chip tutte le tradizionali funzioni di CPU/GPU: più precisamente le performance di calcolo CPU delle APU di AMD risultano poco inferiori a quelle di Intel, ma erogano in un unico chip performance grafiche di altissimo livello che nulla hanno da invidiare a quelle dei competitor attualmente presenti sul mercato.

 

Condividi ↓

Lascia un commento